Cosa sono i pensieri irrazionali?

cosa sono i pensieri irrazionali

Cosa sono i pensieri irrazionali?

La vita è fatta (anche!) di problemi. Non possiamo impedire ai problemi di far parte della nostra vita, ma possiamo imparare a gestirli.

Per imparare a gestire i nostri problemi, è utile capire quali pensieri abbiamo sul problema e su noi stessi rispetto al problema.

I pensieri irrazionali sono convinzioni illogiche che ci causano emozioni negative. Quando abbiamo dei pensieri irrazionali, tendiamo ad attuare comportamenti altrettanto irrazionali, che non ci aiutano ad affrontare con successo le sfide della vita. I pensieri razionali sono, invece, considerazioni realistiche e logiche che promuovono emozioni e comportamenti utili ad affrontare efficacemente la realtà.

Lo psicologo Albert Ellis ha stilato un catalogo dei principali pensieri irrazionali.

Quali sono le categorie di pensieri irrazionali?

  1. Devo assolutamente essere sempre amato, stimato e approvato (o almeno non giudicato male) da tutte le persone che per me sono importanti, altrimenti è gravissimo, orribile, catastrofico.
  2. Devo assolutamente essere sempre bravo e competente in tutto quello che faccio (o in una cosa specifica), altrimenti non valgo nulla.
  3. Tutte le persone che dico io (me stesso incluso) devono assolutamente comportarsi sempre come piacerebbe a me, come mi sembra giusto (insomma, come dico io), altrimenti sono cattive, malvagie e scellerate e meritano di essere severamente condannate e punite.
  4. Tutte le cose devono assolutamente andare sempre come piacerebbe a me, come mi sembra giusto (insomma, come dico io) altrimenti è inaccettabile e intollerabile.
  5. La mia infelicità (disagio, ansia, rabbia, tristezza) dipende solo da cause esterne, e quindi io posso fare poco o nulla per controllare o cambiare le cose (insomma, sono fatto così).
  6. Se qualcosa è o può essere pericoloso allora bisogna preoccuparsene enormemente e pensarci in continuazione: sicuramente succederà nelle forme peggiori, finirà in modo catastrofico e nessuno potrà farci nulla.
  7. Se qualcosa mi sembra difficile (perché richiede impegno, fatica, disagio) mi conviene evitarla piuttosto che affrontarla.
  8. Io sono debole (insicuro, instabile, vulnerabile) e quindi ho bisogno di qualcuno a cui appoggiarmi e/o da cui dipendere, altrimenti non ce la posso fare (a vivere, a essere felice, a stare bene).
  9. Il mio passato è la determinante assoluta delle mie condizioni attuali e condizionerà la mia vita per sempre, quindi non c’è niente da fare.
  10. Se qualcuno (gli altri, tutti gli altri o tutti quelli che dico io) ha qualche problema o disturbo o sofferenza che gli fa fare (dire, pensare o sentire) qualcosa che non mi piace (che mi sembra sconveniente, irragionevole, dannoso, ingiusto) allora io mi devo tremendamente sconvolgere per questo motivo.
  11. E’ sempre possibile trovare una soluzione perfetta (o avere una sicurezza assoluta, o un controllo completo) di fronte a qualsiasi problema umano, e quindi io la devo assolutamente raggiungere / è una cosa orribile non riuscire a trovarla.

Cosa fare ora che le conosci?

I pensieri irrazionali sono, appunto, solo pensieri! Non rappresentano delle verità assolute. Riconoscere che siamo preda di una convinzione irrazionale ci serve per prenderne le distanze. Forse, possiamo renderci conto che la situazione non è così catastrofica come ci sembra. Oppure che magari lo è ma possiamo trovare delle strategie di adattamento.

I tre passi fondamentali per liberarsi di un pensiero irrazionale sono:

  • Riconoscerlo: se continui a rimuginare su una situazione chiediti se hai dei pensieri irrazionali a riguardo. Quali sono?
  • Contestarlo e contestualizzarlo: quali sono le prove a sostegno del tuo ragionamento? Sei proprio sicuro che se le cose non vanno come vorresti, sia davvero così terribile?
  • Fare qualcosa di diverso: i tuoi pensieri, le tue emozioni e i tuoi comportamenti ti hanno mantenuto nella situazione. Cosa puoi fare di diverso oggi?

Libri

Cerchi un libro che parli di questo argomento? Ti consiglio “L’autoterapia razionale emotiva” di Albert Ellis.

Supporto professionale

A volte quando abbiamo un problema continuiamo a girarci intorno per mesi senza trovare una soluzione. Se cerchi un supporto professionale, che ti accompagni in un percorso di consapevolezza e cambiamento, per vivere con più serenità, puoi contattarmi al 3460885890 dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 19. Potrò rispondere alle tue domande sul tema e potremo fissare un appuntamento in studio, via Skype o a domicilio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *